Logo
Stanzinofree

Il posto dove avviene la magia...

Da sempre devo dire che ho avuto un amore per la programmazione web, anzi la nobile arte del "Web Editing" che suona meglio, e da sempre mi scontro con la mancanza di tempo per poter studiare a dovere i nuovi strumenti che il progresso mette a disposizione.

Ultimamente togliendo lo spassionato amore per il "Material Design" di Google sto cercando di apprendere a pieno le basi della responsività è quella del DRY, vale a dire "Don't Repeat Yourself", che impone la creazione di codice quanto più astratto possibile in modo da essere riutilizzato praticamente ovunque.
Naturalmente quando si fa i conti poi con la realtà queste cose vanno sempre prese con le molle, per esempio dovendo fare uno script (Python, Bash, Ruby o quello che volete) per fare il backup di una directory e copiarla con scp sarebbe assurdo importare venti moduli che si occupino di leggere un file di configurazione, parsarlo, cifrare le password etc etc quando in due righe si può fare tutto.
Fatte queste premesse cercavo uno strumento che mi permettesse di creare un mio repository di snippets di codice da poter riutilizzare nei vari progetti che vorrei fare, ho cercato molto e lo standard di facto sono gli gists ovvero parti di codice salvati su github da poter importare e riutilizzare.
Voi penserete ok quindi tutto questo casino per parlare di uno strumento noto ormai a tutti e che comunque non aggiunge niente (se per voi niente è il versioning dei files, la condivisione in cloud e la possibilità che altri si accorgano del tuo lavoro) al salvare parti di codice in una cartella locale sul pc, in parte avete ragione perchè il mio pensiero è stato:

Come faccio a sapere poi tra un anno quel dato gist cosa fa?

La prima cosa che mi viene in mente e creare una pagina web di demo per ogni gist ma contando che ci saranno milioni di gist sul web e conto di averne una ventina tra qualche settimana dovrei avere tante pagine quanti gist e diventa nel tempo insostenibile e quindi cercando meglio mi sono imbattuto nel posto dove avviene la magia... ovvero Codepen.

In poche parole Codepen è un servizio web che mette a disposizione un laboratorio virtuale in cui poter scrivere codice Html, Css e Javascript e si ottiene in real time la compilazione, il tutto senza dover creare una pagina web tutta tua linkando file etc etc ma semplicemente scrivendo la parte di codice che ci interessa.

Un primo esempio può essere questo qui sotto, una esperimento ripreso da Codrops e messo nel mio Codepen personale

See the Pen RNJGQq by Alessandro Middei (@stanzinofree) on CodePen.

Questo permette di avere un repository privato di tutte queste demo in cui si ha solamente il codice funzionale al nostro intento e non tutta la struttura necessaria a metterlo su di una pagina web completa per visualizzare un'eventuale demo, permettendoci di avere sotto mano in ogni momento lo stretto necessario per includerlo nel progetto nuovo e allo stesso tempo un laboratorio in real-time per vedere le eventuali modifche come saranno.

Naturalmente come potete vedere questa anteprima ha un tema non molto efficace per il mio blog(ci dovrò lavorare..) e la scritta "Edited on Codepen", questo perchè ho scelto di non passare al pro per ora che permetterebbe di avere anche l'uso di file grafici persoanli, infiniti temi da usare nelle inclusioni nelle pagine web come ho fatto prima e tante altre ma nella vita non si sa mai :)

Provatelo anche voi e ditemi che ne pensate...
Alex