Logo
Stanzinofree

Virtualization

Si è rotto un disco nel server gestito da me in un ufficio con poche utenze e allora ho deciso di rivoluzionare il sistema di virtualizzazione. Il server è un assemblato, un AMD Phenom quadcore con 8 Gb di ram, la situazione dischi prima della rottura era:

sda 160GB
sdb 500GB
sdc 500GB

naturalmente il sistema, Centos 6.X, era isntallato su sda con LVM mentre gli altri due erano in raid 1 e avevano tre partizioni:

/storage 200GB
/backup 200GB
/vm 100GB

Essendosi rotto uno dei dischi da 500GB ho deciso di eliminare il raid e di rimettere in piedi un sistema diverso. Avevo pensato di usare Vmware ESX5.0 ma il server ha la scheda di rete integrata sulla scheda madre che non è supportata quindi ho ripiegato sul mio eterno amore Gnu/Linux

Ho installato Centos6 minimal x86_64 su sda con LVM quindi almeno il primo punto non è cambiato, il sistema è ultra-leggero e parte in 40 secondi.

Poi ho deciso di partizionare così:

sdb(500 GB):
sdb1 /vmstore ext4 300GB
sdb2 /backup ext4 200GB
sdc(300 GB):
sdc1 /container ext4 300GB

Una volta terminata l'installazione ho installato la parte di virtualizzazione:

yum groupinstall "Virtualization*"

questo installerà i 4 gruppi della virtualizzazione: -Virtualization -Virtualization Client -Virtualization Platform -Virtualization Tools il seguente pacchetto serve per visualizzare i caratteri in virt-manager e altri paccheti che servono sempre:

yum install dejavu-lgc-sans-fonts
yum install xorg-x11-xauth tigervnc mlocate pciutils
yum groupinstall "Development Tools"
yum install virt-manager libvirt python-virtinst
yum install libguestfs-tools

Ora che la piattaforma è pronta riavviamola e procediamo a configurare l'interfaccia di bridge per accedere alle macchine virtuali da tutta la rete e non solo localmente: Modifichiamo la configurazione di eth0 per usare l'interfaccia di bridge:

vi /etc/sysconfig/network-scripts/ifcfg-eth0
DEVICE="eth0"
HWADDR="00:99:AA:54:07:12"
ONBOOT="yes"
BRIDGE="br0"

E ora andiamo a configurare l'interfaccia br0

vi /etc/sysconfig/network-scripts/ifcfg-br0
DEVICE="br0"
TYPE="Bridge"
BOOTPROTO="static"
ONBOOT="yes"
IPADDR="192.168.X.150"
NETMASK="255.255.255.0"

Salviamo come sempre e aggiungiamo il servizio networking alla gestione tramite service e poi riavviamolo:

chkconfig --add /etc/init.d/networking service networking restart

Ora la configurazione del server iniziale è pronta.

Stay tuned Alex